Browse By

Tutti gli articoli di admin123

Curtea de Arges

– municipio, sito nella parte sud nella zona, è stata la prima capitale del Paese della Romania (1359), ed è diventata un importante centro economico, culturale e turistico. Da visitare: – Palazzo dei Voivodi; – Chiesa San Nicoara (sec. XIII°, stile bizantino-baltico) – Chiesa del

Alba-Iulia

Città capoluogo di provincia.Qui sono state scoperte delle tracce dell’epoca del neolitico: bronzo e ferro.La città dacia si chiamava Tharmis, dove esisteva il centro militare, amministrativo ed economico della Dacia romana (Apulum), poi cambiò il nome in Balgrad (Cittadella Bianca), poi in Alba Carolina oppure

Cluj-Napoca

Cluj-Napoca è città capo provincia: centro commerciale, industriale, centro universitario (Un. Babes-Bolyai), con aeroporto internazionale, con opere e teatri, istituti di ricerca. E’ conosciuta come Napoca nell’epoca dacio-romana, municipio sotto l’ imperatore Adriano (124 d.C.) e colonia sotto Marco Aurelio (180 d.C.). Da visitare: –

Hunedoara – Castello di Corvino

Situato sulla collina di S. Pietro, sul fiume Zlasti, accanto al gigantesco complesso siderurgico della città, il castello dei Corvini è il più importante monumento di architettura civile gotica della Transilvania. Il nucleo più antico risale all’epoca di Vlaicu, che nel sec. XIV eresse la

Castello Peles e Pelisor

Il castello della Famiglia Reale di Hohenzolern, attualmente museo. Fu costruito per il Re Carol nel 1883 in stile architettonico sofisticato e si situa ai piedi della montagna a Sinaia, in un impressionante paesaggio montano. Questa località balneare è stata di elite visto la presenza

Brasov

BrasovQuesta affascinate città medievale pittoresca è situata nell’immediata vicinanza della zona di montagna.E’ una città importante di collegamento tra tre regioni: Moldova, Muntenia e Transilvania.Dal XIV° sec. è considerata il centro commerciale, con tradizioni culturali (Un. Transilvania, teatri, Filarmonica Gh. Dima, biblioteche, musei), manifatturiero e

Articolo evidenziato

Scienza e cultura

Il più alto forum scientifico e culturale del Paese è l’Accademia Romena, fondata nel 1867. Essa si articola in 14 sezioni e ha 175 soci e 92 soci onorari in 21 Paesi. L’Accademia ha tre filiali a Iaşi, Cluj-Napoca e Timişoara e coordina 66 istituti

Economia

Risorse naturali: la Romania possiede in particolare: petrolio, gas naturale, oro, argento, rame, sale e carbone. Il 28% del territorio è costituito da boschi. Agricoltura: il settore impiega il 26% della popolazione e produce il 4,3% del PIL. Allevamenti di suini e meleti sono presenti

Articolo evidenziato

Storia

Gli antenati del popolo rumeno erano i Daci che appartenevano alla famiglia indo-europea dei Traci. Come altri popoli neolatini, i rumeni si sono creati nel primo millennio d.C., dopo la conquista romana della Dacia sotto l’imperatore Traiano (106 d.C.) e da allora continuano a vivere

Articolo evidenziato

Geografia

Posizione: La Romania è situata nell’Europa sudorientale, a nord della Penisola Balcanica, sul Danubio Inferiore, in riva al Mar Nero e intorno all’arco dei monti Carpazi. Si trova tra le latitudini 43°37’07’’ e 48°15’6’’ dell’emisfero Nord e le longitudini 20°15’44’’ e 29°41’24’’ Est, a metà

error: Content is protected !!