Browse By

Scienza e cultura

Il più alto forum scientifico e culturale del Paese è l’Accademia Romena, fondata nel 1867. Essa si articola in 14 sezioni e ha 175 soci e 92 soci onorari in 21 Paesi. L’Accademia ha tre filiali a Iaşi, Cluj-Napoca e Timişoara e coordina 66 istituti di ricerca con circa 2’600 scienziati.

Le case editrici private (circa 3’000) pubblicano annualmente circa 6’300 titoli con una tiratura di circa 15 milioni esemplari. Le 13’800 biblioteche pubbliche dispongono di 160 milioni di volumi e registrano oltre 6 milioni di lettori. In Romania ci sono 144 enti teatrali e musicali che rappresentano 16’000 spettacoli all’anno per 4 milioni di spettatori. Circa 9 milioni di persone visitano ogni anno i 506 musei del Paese.

Istruzione:

Il sistema di istruzione comprende: l’insegnamento prescolastico (3-6 anni), l’insegnamento primario (le classi I-IV), il ginnasio (le classi V-VIII), il liceo (le classi IX-XII). Le classi I-VIII sono d’obbligo. L’insegnamento professionale è di due anni, l’insegnamento universitario di 4-6 anni.

Esistono anche scuole private (particolarmente nel insegnamento superiore) ed è stata attuata l’autonomia universitaria. In Romania ci sono 29’400 scuole e 101 università (50 pubbliche e 51 private) con 4,6 milioni di alunni e studenti (20% della popolazione del Paese); il corpo insegnante raggiunge le 312’000 unità.

Media:

Oltre il 90% delle istituzioni del settore sono private. Sono edite circa 1’550 tra giornali e riviste (170 nelle lingue delle minoranze etniche), delle quali 100 periodici locali. Gli abbonati TV sono 4,2 milioni, mentre quelli della radio sono 4,1 milioni. Con oltre tre milioni di abbonati alla TV via cavo, la Romania occupa uno dei primi posti in Europa.

Sport:

Il calcio è lo sport più popolare, seguito da rugby, pallacanestro, pallavolo e pallamano. Famosi in tutto il mondo sono l’ex-campionessa olimpionica e del mondo di ginnastica, Nadia Comaneci, il tennista Ilie Nastase e l’atleta Gabriela Szabo.

error: Content is protected !!