Monastero “Tutto d’un pezzo di legno”

Monastero Tutto d'un Pezzo di Legno - Valcea

Monastero Tutto d’un Pezzo di Legno – Valcea

Il monastero femminile “Dintr-un Lemn” (“Tutto d’un pezzo di legno”) trae il nome dalla leggenda che lo vuole originato da una cappella in legno ricavata da una sola quercia. La fondazione è attribuita al siniscalco Preda Brincoveanu, nipote di Matei Basarab, verso la metà del sec. XVII; altre aggiunte vennero apportate, nel 1684, da Serban Cantacuzino; altre ancora venero fatte dalla superiora Platonica nella prima metà del sec. XIX e dell’accurato restauro del 1938-1939. Nel cortile al cui centro c’è la chiesa, un’oasi di verde invade e rivela una profonda influenza austriaca.

Monastero Tutto d'un Pezzo di Legno - Valcea

Monastero Tutto d’un Pezzo di Legno – Valcea

La chiesa, capolavoro dell’architettura valacca, è uno slanciato e stretto edificio a pianta trilobata, del tempo di Preda Brincoveanu. Due torri si alzano dal pronaos e dal naos; il portico e gli ornamenti gotico-moldavi delle finestre sono del tempo di Serban Contacuzino. Sotto il portico si nota la pietra tombale (1734), con l’aquila bicefala dei Cantacuzino.
Un locale del convento, a destra della chiesa principale, è adibito a Museo di oggetti di culto e documenti.

Potrebbero interessarti anche...